Crea sito

«

»

Dec 22

2017 il bilancio di un anno

ecu1Terminata l’attività ufficiale, è il momento di bilanci per questo anno pieno di eventi. Ecco il riepilogo dei principali successi degli scacchisti apuani grandi e piccini:

Campioni regionali under 12 di società (Andrea e Lorenzo Abbate, Nicola e Davide Sartori);

Campioni regionali delle scuole secondarie (Matteo Montorsi, Nicola e Davide Sartori, Riccardo Baudone e Davide Bertozzi);

Campionato italiano a squadre, confermata la serie B;

– Promozione a Candidato maestro di Adriano Giannetti;

Circuito Gourmet vinto da Adriano Giannetti;

Campione sociale Massimo Giusti;

Torneo di Primavera vinto da Marco Tazzini;

Campione provinciale under 16 Andrea Abbate;

– Vincitore del Campionato provinciale spezzino Matteo Montorsi;

Campionati italiani giovanili: Matteo Montorsi 20° nell’U14; Federico Massazza 17° ed Edoardo Silvano 45° nell’U10.

Ed ecco i numeri dei vincitori dei tornei organizzati durante l’anno 2017: Giannetti e Montorsi 6, Giusti e Godani 4, Lasio 3, Tazzini e Belli 2, Bici, Tamburini e Rovai 1

In breve una annata che ha visto mettersi in particolare evidenza due giovani: Matteo Montorsi, che oltre al provinciale spezzino, ha dimostrato di avere ben pochi rivali in zona nel gioco veloce, vincendo numerosi tornei e giungendo terzo assoluto nell’importante torneo semilampo di Ruta. Federico Massazza, coi suoi 9 anni, è riuscito ad ottenere ottimi risultati a gioco rapido, come il quarto posto in una prova del Gourmet. Ai campionati italiani giovanili di Chianciano, si è classificato 17° under 10, ma secondo dei nati nel 2008, il che fa ben sperare per il futuro. Da entrambi ci si aspetta adesso una simile crescita di risultati a gioco lento. Passando agli adulti, non molti si sono cimentati in tornei nazionali. Il più attivo è stato di sicuro Alberto Giorgi, che è andato molto vicino alla promozione a prima nazionale. Adriano Giannetti ha mostrato buoni progressi vincendo il torneo Gourmet e ottenendo la promozione a candidato maestro. Stagione divisa in due per il presidente Massimo Giusti, che dopo un brillante inizio anno pieno di successi, ha interrotto l’attività per un lieto evento familiare.

Infine un grazie di cuore al Bar Ecuador, che come sempre ci ha fatto sentire a casa nostra.