Crea sito

«

»

Feb 08

Triplice successo giovanile a Lucca

Riccardo Baudone, campione under 12

Una spedizione fortunata quella dei sei giovani apuani a Lucca. Questo “Campionato provinciale lucchese under 16” era un torneo valido come qualificazione per i prossimo campionati italiani giovanili, che si disputeranno la prima settimana di luglio a Tarvisio (Udine), e quindi la lotta si preannunciava ardua, soprattutto per i quattro esordienti, non abituati a competizioni così impegnative.

Cinque i turni di gioco al termine dei quali il primo premio assoluto va alla brava Martina Vecoli, una assidua partecipante dei tornei massesi. Martina chiude con punti 4,5/5, a pari punti col nostro Riccardo Baudone, relegato al secondo posto solamente dallo spareggio tecnico, ma vincitore del premio come miglior under 12 maschile. Riccardo, non al meglio della forma, riesce comunque a sconfiggere forti avversari grazie alla sua combattività.

Scorrendo la classifica troviamo poi al nono posto Sara Vanelli (punti 3), vincitrice dell’under 10 femminile, al dodicesimo Matteo Montorsi (punti 3), al quattordicesimo Daniele Cadeo (punti 3), al quindicesimo Andrea Abbate (punti 2,5), campione degli under 8, e al ventesimo Lorenzo Abbate (punti 2). Considerato l’elevato numero dei partecipanti, ventinove, questo è un risultato molto positivo per tutti.

Sara Vanelli, Andrea Abbate e Riccardo Baudone centrano così, al primo colpo, la qualificazione per la finale dei campionati italiani assoluti giovanili, un risultato che li proietta tra i migliori giocatori dell’elite regionale. E la nostra speranza è che nei prossimi impegni altri ragazzi li affianchino.

Infine va segnalata la (come sempre) ottima organizzazione e gentilezza del circolo lucchese, ed in particolare degli istruttori Luigi e Riccardo Del Dotto e dell’arbitro Luca Bernardini.

Classifica finale (29 partecipanti)

Sara, già sesta nei campionati italiani 2013

Andrea, campione under 8

Matteo, ottimo dodicesimo all'esordio

Daniele, anche lui sopra al 50%

Lorenzo, si è ben difeso contro ragazzi più grandi di lui

Una panoramica della sede